HMB integratore anabolico

L’HMB è un integratore realmente utile per i tuoi muscoli?

La sigla “HMB” indica un integratore particolare, è la sigla per il ß-idrossi-ß metilbutirrato ed è realmente in grado di aiutare i tuoi muscoli con specifici benefici. Tra questi, sembrerebbe che abbia la funzione di prevenire il catabolismo proteico diminuendo la disgregazione delle proteine, avrebbe capacità di diminuire il colesterolo cattivo LDL e di accelerare il processo di recupero muscolare.

Che dici? Può bastare?

Si tratta infatti anche di un supplemento molto utile per tutti coloro che svolgono attività sportiva e in particolare per chi vuole vedere aumentare la propria forza e la massa muscolare. Per questo, numerosi professionisti di body building lo assumono non facendolo mai mancare nei pacchetto dei loro integratori essenziali. La sua origine è inoltre totalmente naturale. Andiamo quindi a descrivere le caratteristiche sopra indicate.

HMB: di che cosa si tratta esattamente e a che cosa serve

La sigla “HMB” indica l’integratore a base di idrossimetilbutirrato, un elemento che viene prodotto direttamente dal corpo umano e che in parte si trova anche in alimenti di origine marina, anche se solo in piccola percentuale.

L’integratore in questione viene identificato come un metabolita dell’amminoacido L-leucina, che fa parte degli aminoacidi a catena ramificata (BCAA).

I numerosi studi presenti in letteratura descrivono per questo integratore un ruolo simil-ormonale, capace di modulare specifiche attività cellulari:

  • potenziamento delle attività biosintetiche cellulari;
  • sostegno dei meccanismi di protezione dal danno ossidativo;
  • risparmio della cellula dal morte prematura.

Dato che il suo beneficio principale è quello di prevenire il catabolismo proteico delle miofibrille dei muscoli. È quindi corretto catalogarlo in quegli integratori che favoriscono il recupero e sono anticatabolici.

Lavorando quindi con un azione anticatabolica possiede indirettamente un’azione anabolica, migliora quindi la sintesi proteica ed interviene direttamente nel processo d’aumento della massa muscolare, di forza e resistenza.

HMB altri vantaggi e come funziona

Tra gli altri benefici dell’HMB vi è anche quello di provvedere ad abbassare il livello di colesterolo LDL.
Questo importante beneficio, studiato da diversi anni, porta alla conclusione che alcuni integratori hanno veramente un ottimo potere, integratori che sempre devono andare a pari passo con una corretta alimentazione ed un movimento corretto.

Diversi clienti che ho seguito mi hanno segnalato anche un maggiore apporto di energia ai muscoli, allenamenti quindi più intesi affiancati dal recupero più veloce. Ovvio è che ci troviamo di fronte ad un integratore naturale, quindi non aspettarti di trasformarti nell’incredibile Hulk, l’HMB è un supplemento che sicuramente ti può aiutare, ma chiaramente non farà miracoli.

Detto questo non posso che sottolinearne l’alto valore, insieme a proteine in polvere, aminoacidi, glutammina e multivitaminico è sicuramente un integratore che non mi faccio mai mancare. Nonostante tutti questi vantaggi elencati, e nonostante non sembrerebbero essere mai state segnalate controindicazioni dai numerosi studi effettuati, è bene segnalare anche la necessità di rivolgersi ad un esperto, prima di assumerlo e prima ancora al tuo medico per avere il suo benestare.

Posso aggiungere che i suoi benefici avranno maggior evidenza nei soggetti ectomorfi, perché nei soggetti mesomorfi o endomorfi che possiedono per genetica una miglior componente anabolica e scarso catabolismo, l’HMB ha un’azione minore, ad eccezione in quei periodi dove anche gli atleti più predisposti vanno in grosso calo glucidico (bassi carboidrati).

HMB modalità d’impiego

Il dosaggio giornaliero che viene generalmente consigliato a chi lo utilizza è di 1 grammo per tre volte al giorno. La sua l’emivita plasmatica è inferiore a tre ore, ed una sola dose giornaliera risulterebbe poco efficace.

Dosi che superano i 3 g non sembrano dar luogo a effetti maggiori.

Come emerge da quest’analisi, si può quindi affermare che l’integratore in questione sia effettivamente utile a chi pratica attività sportiva e in particolare a chi è interessato a veder aumentare la massa magra.

Articolo a cura di Luca Bonmartini

Related posts