Come potenziare il tuo sistema immunitario

Esistono delle metodologie utili per rinforzare il sistema immunitario e combattere più facilmente determinate malattie

Come puoi migliorare il tuo sistema immunitario?

Nel complesso il tuo sistema immunitario fa un lavoro straordinario nel difenderti dai microrganismi, dai virus e dai batteri che causano le più svariate malattie. Capita però che alcune volte fallisce: un virus ad esempio invade il tuo organismo con successo e ti fa ammalare.

È possibile intervenire durante questo processo e potenziare il sistema immunitario? Può essere utile migliorare la tua dieta? Oppure può essere utile assumere determinate vitamine o composti a base di erbe?

Quali possono essere dei cambiamenti nello stile di vita utili per produrre una risposta immunitaria quasi perfetta?

Cosa puoi fare per rinforzare il tuo sistema immunitario?

L’idea di rinforzare la tua immunità è allettante, ma la capacità di farlo si è rivelata molto difficile per diversi motivi. Il sistema immunitario è innanzitutto un sistema e non una singola entità. Per funzionare bene, richiede equilibrio ed armonia. C’è ancora molto che i ricercatori non sanno sulla complessità e sull’interconnessione della risposta immunitaria. Per ora non ci sono collegamenti diretti scientificamente provati tra stile di vita ed un possibile potenziamento della funzione immunitaria.

Illustrated vector human immune system

Questo non significa che gli effetti dello stile di vita sul sistema immunitario non siano rilevanti e non debbano essere studiati. I ricercatori stanno esplorando gli effetti della dieta, dell’esercizio fisico, dell’età, dello stress psicologico e di altri fattori che modificano la risposta immunitaria sia negli animali che nell’uomo. Nel frattempo tutte le strategie per condurre una vita sana hanno molto senso poiché probabilmente aiutano la funzione immunitaria e comprovati benefici per la salute.

Immunità in azione

Un sistema immunitario sano può sconfiggere gli agenti patogeni invasori come ti ho descritto sopra. Un battero che può causare una tonsillite non può competere con un grande fagocita, chiamato neutrofilo, che lo inghiotte e lo uccide.

Come rinforzare il tuo sistema immunitario

La tua prima linea di difesa è adottare uno stile di vita sano. Seguire linee guida generali salutari è il miglior passo che puoi fare per mantenere in modo naturale il corretto funzionamento del tuo sistema immunitario. Ogni parte del tuo corpo, compreso il tuo sistema immunitario, funziona meglio se protetta dagli attacchi ambientali e rafforzata da strategie di vita sana come queste:

  • Non fumare
  • Segui una dieta ricca di frutta e verdura
  • Fai esercizio regolarmente.
  • Mantieni un peso corporeo corretto
  • Bevi con molta moderazione alcolici
  • Dormi a sufficienza
  • Lavati bene le mani prima di mangiare e cuoci accuratamente la carne
  • Cerca di ridurre al minimo lo stress

Aumenta la tua risposta immunitaria in modo sano

Molti prodotti sugli scaffali dei negozi affermano di poter aumentare o supportare il tuo sistema immunitario. Il concetto di aumentare la risposta immunitaria in realtà ha poco senso scientificamente. Aumentare il numero di cellule nel tuo corpo – cellule immunitarie o altre – non è necessariamente una buona cosa. Ad esempio gli atleti che praticano il “doping del sangue”, che assumendo sostanze che aumentano il numero di globuli rossi del sangue e migliorano così le loro prestazioni, corrono il rischio di ictus.

Tentare di potenziare le cellule del sistema immunitario è particolarmente complicato perché ci sono tanti tipi diversi di cellule nel sistema immunitario che rispondono a tanti agenti patogeni ed in tanti diversi modi.

Quali cellule del sistema immunitario dovresti potenziare e a quale numero?

Finora gli scienziati non conoscono la risposta. Quello che si sa è che il corpo genera continuamente cellule immunitarie e produce molti più linfociti di quanti ne possa utilizzare. Le cellule extra prodotte vengono eliminate attraverso un processo naturale di morte cellulare chiamato apoptosi: alcune prima che entrano in azione, altre invece dopo che la battaglia è vinta. Nessuno sa quante cellule o quale sia il miglior mix di cellule di cui il sistema immunitario ha bisogno per funzionare ad un livello ottimale.

Sistema immunitario ed età

Con l’avanzare dell’età la nostra capacità di risposta immunitaria si riduce, il che a sua volta contribuisce ad essere più predisposti ad infezioni ed a malattie più gravi come il cancro. Con l’aumento dell’aspettativa di vita nei paesi sviluppati è aumentata anche l’incidenza delle condizioni legate all’età.

Mentre alcune persone invecchiano in modo sano, la conclusione di molti studi è che rispetto ai giovani, gli anziani hanno maggiori probabilità di contrarre malattie infettive e, cosa ancora più importante, hanno maggiori probabilità di morire a causa di esse.

Infezioni respiratorie, inclusa l’ influenza, il virus del COVID-19 e la polmonite sono una delle principali cause di morte nelle persone di età superiore ai 65 anni in tutto il mondo. Nessuno sa con certezza perché ciò avvenga, ma alcuni scienziati osservano che questo aumento del rischio è correlato a una diminuzione dei linfociti T, probabilmente a causa dell’atrofia del timo con l’età e quindi della produzione inferiore cellule T per combattere l’infezione.

Non è del tutto chiaro se questa diminuzione della funzione del timo spieghi il calo dei linfociti T o se altri cambiamenti abbiano un ruolo. Altri cambiamenti sono collegati al fatto che il midollo osseo diventi meno efficiente nel produrre le cellule staminali che danno origine alle cellule del sistema immunitario.

Risposta immunitaria negli anziani

Una riduzione della risposta immunitaria alle infezioni è stata dimostrata dalla risposta delle persone anziane ai vaccini. Ad esempio studi sui vaccini antinfluenzali hanno dimostrato che per le persone di età superiore ai 65 anni, il vaccino è meno efficace rispetto alle persone più giovani.

Ci sono però due considerazioni da fare, la prima che nonostante la riduzione dell’efficacia, le vaccinazioni per influenza hanno ridotto significativamente i tassi di malattia e morte nelle persone anziane rispetto a nessuna vaccinazione ed inoltre che i giovani hanno si più riposta al vaccino ma c’è anche da sottolineare che la probabilità di morte o malattia grave per un giovane è pressoché nulla.

Sembra esserci una connessione tra alimentazione e immunità negli anziani.

Una forma di malnutrizione sorprendentemente comune anche nei paesi ricchi è nota come “malnutrizione da micronutrienti”. La malnutrizione da micronutrienti in cui una persona è carente di alcune vitamine essenziali e oligominerali ottenuti o integrati dalla dieta, può verificarsi negli anziani. Le persone anziane tendono a mangiare di meno e spesso hanno meno varietà nelle loro diete. Una domanda importante è se gli integratori alimentari possono aiutare le persone anziane a mantenere un sistema immunitario più sano. Le persone anziane dovrebbero discutere questa domanda con il proprio medico.

Dieta e sistema immunitario

Come ogni forza combattente, i guerrieri di un sistema immunitario sano hanno bisogno di un’alimentazione buona e regolare. Gli scienziati hanno da tempo riconosciuto che le persone che vivono in povertà e sono malnutrite sono più vulnerabili alle malattie infettive. Ad esempio i ricercatori non sanno se alcuni fattori dietetici particolari, come gli alimenti trasformati o l’assunzione di zuccheri semplici elevati, avranno un effetto negativo sulla funzione immunitaria. Ci sono ancora relativamente pochi studi sugli effetti della nutrizione sul sistema immunitario degli esseri umani.

Ci sono alcune prove che varie carenze di micronutrienti, ad esempio carenze di zinco, selenio, ferro, rame, acido folico e vitamine A, B6, C ed E, alterano le risposte immunitarie negli animali. Tuttavia  l’impatto di questi cambiamenti del sistema immunitario sulla salute degli animali è meno chiaro e l’effetto di carenze simili sulla risposta immunitaria umana deve ancora essere valutato.

Che cosa si può fare per rinforzare il sistema immunitario?

Se sospetti che la tua dieta non ti fornisca tutti i bisogni di micronutrienti (forse ad esempio non ti piacciono le verdure), l’assunzione di un integratore multivitaminico e minerale quotidiano può portare benefici per la salute oltre a qualsiasi possibile effetto benefico sul sistema immunitario.

Ricorda però che assumere megadosi di una singola vitamina non ti aiuterà, di più non è necessariamente meglio, anzi.

Migliorare il sistema immunitario attraverso erbe o integratori?

Entra in un negozio e troverai flaconi di pillole e preparati a base di erbe che affermano di “rinforzare il sistema immunitario”. Sebbene sia stato scoperto che alcuni preparati modificano alcuni componenti della funzione immunitaria, finora non ci sono prove che questi rinforzino effettivamente l’immunità al punto in cui si è più protetti contro infezioni e malattie.

Dimostrare se un’erba o qualsiasi sostanza può aumentare l’immunità è, ancora, una questione molto complicata.

Gli scienziati non sanno ad esempio, se un’erba che sembra aumentare i livelli di anticorpi nel sangue stia effettivamente facendo qualcosa di benefico per l’immunità generale.

Stress e funzione immunitaria

La medicina moderna ha imparato ad apprezzare la stretta relazione tra mente e corpo. Un’ampia varietà di malattie tra cui disturbi allo stomaco, orticaria e persino malattie cardiache, sono collegate agli effetti dello stress emotivo. Nonostante le sfide gli scienziati stanno studiando attivamente la relazione tra stress e funzione immunitaria .

Per prima cosa lo stress è difficile da definire. Quella che può sembrare una situazione stressante per una persona non lo è per un’altra. Quando le persone sono esposte a situazioni che considerano stressanti, è difficile per loro misurare quanto stress sentono e per lo scienziato è difficile sapere se l’impressione soggettiva di una persona sulla quantità di stress è accurata.

Lo scienziato può misurare solo cose che possono riflettere lo stress come il numero di volte che il cuore batte ogni minuto, ma tali misure possono riflettere anche altri fattori.

La maggior parte degli scienziati che studiano la relazione tra stress e funzione immunitaria non studiano un fattore di stress improvviso e di breve durata; piuttosto cercano di studiare i fattori di stress più costanti e frequenti noti come stress cronico, come quello causato dalle relazioni con la famiglia, gli amici e i colleghi, o le sfide sostenute per svolgere bene il proprio lavoro. Alcuni scienziati stanno studiando se lo stress in corso abbia un impatto sul sistema immunitario.

È difficile eseguire quelli che gli scienziati chiamano “esperimenti controllati” sugli esseri umani. In un esperimento controllato lo scienziato può modificare uno e un solo fattore, come la quantità di una particolare sostanza chimica, e quindi misurare l’effetto di tale cambiamento su qualche altro fenomeno misurabile, come la quantità di anticorpi prodotti da un particolare tipo di cellula del sistema immunitario quando è esposta alla sostanza chimica.

In un animale vivente e specialmente in un essere umano, quel tipo di controllo non è possibile, poiché ci sono così tante altre cose che accadono all’animale o alla persona nel momento in cui vengono effettuate le misurazioni.

Nonostante queste inevitabili difficoltà nel misurare la relazione tra stress e immunità, gli scienziati stanno facendo progressi.

Il freddo ti dà un sistema immunitario più debole?

Quasi tutte le mamme l’hanno detto: “Indossa una giacca o ti prenderai il raffreddore!” Hanno ragione? Probabilmente no, l’esposizione a temperature fredde moderate non aumenta la tua suscettibilità alle infezioni.

Ci sono due ragioni per cui l’inverno è “la stagione del raffreddore e dell’influenza”. In inverno, le persone trascorrono più tempo al chiuso a stretto contatto con altre persone che possono trasmettere loro i germi. Secondo il virus dell’influenza rimane nell’aria più a lungo quando l’aria è fredda e meno umida.

I ricercatori sono interessati a questa domanda riguardo diverse popolazioni. Alcuni esperimenti con i topi suggeriscono che l’esposizione al freddo potrebbe ridurre la capacità di far fronte alle infezioni. Ma che dire degli umani? Gli scienziati hanno eseguito esperimenti in cui i volontari sono stati brevemente immersi in acqua fredda o hanno trascorso brevi periodi di tempo nudi a temperature sotto lo zero. Hanno studiato le persone che vivevano in Antartide e quelle in spedizioni nelle Montagne Rocciose canadesi. I risultati sono stati contrastanti.

I ricercatori hanno documentato un aumento delle infezioni delle vie respiratorie superiori negli sciatori di fondo competitivi che si esercitano vigorosamente al freddo, ma se queste infezioni sono dovute al freddo o ad altri fattori, come l’esercizio intenso o la secchezza dell’aria, è non conosciuto.

Un gruppo di ricercatori canadesi che ha esaminato centinaia di studi medici sull’argomento e condotto alcune delle proprie ricerche conclude che non è necessario preoccuparsi di una moderata esposizione al freddo: non ha alcun effetto dannoso sul sistema immunitario umano.

Dovresti quindi coprirti bene quando fuori fa freddo? La risposta è ovviamente “sì” se ti senti a disagio o se rimarrai all’aperto per un lungo periodo in cui problemi come congelamento e ipotermia sono un rischio. Ma non preoccuparti dell’immunità.

Esercizio fisico sistema immunitario

L’esercizio fisico regolare è uno dei pilastri di una vita sana.

Migliora la salute cardiovascolare, abbassa la pressione sanguigna, aiuta a controllare il peso corporeo e protegge da una varietà di malattie che nemmeno ci si può immaginare.

L’esercizio fisico può aiutare a rafforzare il tuo sistema immunitario in modo naturale e mantenerlo in salute?

Proprio come una dieta sana, l’esercizio fisico può contribuire a una buona salute generale e quindi a un sistema immunitario sano. Infatti la cosa abominevole che è stata fatta durante la diffusione del Covid-19 è stato chiudere le persone in casa. Si sarebbe dovuto sensibilizzare le persone a far fare loro attività fisica all’aperto, incentivarle ad uscire all’aria aperta, respirare aria pura, fare attività fisica regolare anziché tapparsi in casa.

Related posts