Esercizio fisico, sorriso ed endorfine

Che dite di analizzare come l’esercizio fisico ed il sorriso siano direttamente collegati alla produzione di endorfine?

Qualunque obiettivo voi abbiate, la scelta più corretta è vivere i vostri allenamenti come momenti molto carichi di positività e serenità.

Sorridere fa bene sempre, in qualsiasi attimo della vostra vita, anche quando ci si allena.

L’attività fisica oltre a farvi raggiungere i vostri obiettivi di benessere e aspetto fisico, può trasformarsi in un piacevole e sereno pretesto per portare allegria. Avete sempre dato poca importanza a questo? In questo articolo vi spiegherò perché tutto ciò è estremamente importante.

Il potere del sorriso

Il sorriso stimola la produzione di endorfine: sostanze chimiche prodotte dal nostro organismo, dotate di poteri analgesici, capaci di migliorare il tono dell’umore, di ridurre la sensazione di stress ed ansia e d’aumentare la tolleranza al dolore e alla fatica.
La produzione di endorfine è stimolata anche dall’esercizio fisico.
E’ dimostrato che uno dei fattori che influenzano maggiormente il rilascio di endorfine è proprio l’attività fisica (Harber e Sutton, 1984).
Come personal trainer sottolineo sempre ai miei clienti che comunque, l’esercizio fisico deve essere sempre bilanciato e studiato in funzione delle esigenze di ognuno. Un esercizio fisico troppo intenso non vi darà quel senso di benessere e serenità che può darvi un allenamento ben calibrato.

Ho scattato questa bellissima foto nel mio studio, che ferma un immagine di quanto il sorriso è parte integrante delle mie sedute.

Risulta quindi che il binomio esercizio fisico-sorriso è una scelta vincente.
L’incremento dei livelli sierici di endorfine è legato si a criteri soggettivi, ma mediamente, si registrano aumenti delle concentrazioni plasmatiche di queste sostanze vicini al 500% dopo un allenamento. Inoltre questa sensazione di benessere perdura per alcune ore dopo il termine dell’attività sportiva.

Endorfine e fuzioni correlate

Le endorfine intervengono in queste funzioni:

  • la regolazione del ciclo delle mestruazioni
  • la regolazione della temperatura corporea
  • la regolazione dell’umore
la produzione ormonale
  • la regolazione dell’appetito
le funzionalità relative all’apparato gastrointestinale (secrezioni digestive e pancreatiche, motilità intestinale ecc.)
  • 
la regolazione del sonno
la percezione dolorifica (le endorfine aumentano la tolleranza agli stimoli dolorifici)
  • le reazioni a eventi stressanti sia di tipo fisico che psichico

Related posts